giovedì 30 ottobre 2014

MISCELA PRONTA PER HAMBURGER O POLPETTE O POLPETTONE PROTEICO VEGETALE


La farina dalle mille sorprese nasce un po per pigrizia, un po per smettere di comprare le anemiche cotolette di soia al supermercato, per mio figlio vegetariano. Apro il barattolo, impasto e friggo!!! Che meraviglia.......quindi ho pensato di condividerla sul blog sperando che vi piaccia e che possa tornarvi utile per ogni occasione. Ahhh dimenticavo....la combinazione della miscela da me preparata può essere personalizzata in base ai vostri gusti. 
E ora, scatenatevi con il gusto. Buon appetito !! 

Ingredienti:
  • 150 gr. di farina di soia
  • 100 gr. di farina di mais fina (fioretto)
  • 100 gr. di farina di avena o crusca di avena
  • 80 gr. di farina di riso 
  • 80 gr. di preparato per purè di patate (una bustina)
  • 50 gr. di farina di ceci (tostata precedentemente)
  • 50 gr. di fecola di patate o di amido di mais
  • 30 gr. di farina di carote
  • 15 gr. di semi di lino
  • 20 gr. di semi di girasole tritati o noci tritate
  • 1 cucchiaino abbondante di spezie in polvere:
  • cipolla, aglio, prezzemolo, rosmarino, peperoncino, paprica dolce, curcuma, zenzero, coriandolo, lievito in scaglie.
  • 1 cucchiaino di sale (rosa)
  • 1 cucchiaino di preparato per carni arrosto fatto di: origano, timo, maggiorana, cumino, pepe (a piacere)

Preparazione:
  1. Tostare la farina di ceci in una padella antiaderente. 
  2. Tritare i semi di girasole o noce. 
  3. Miscelare tutti gli ingredienti in contenitore e conservare in barattolo chiuso. 
  4. Per utilizzarlo basta prendere 4 cucchiai di miscela preparata (dose per 1 hamburger di 100 gr abbondanti) e unire acqua quanto basta per formare un impasto morbido ma compatto al tempo stesso, da lasciare riposare per 15 minuti circa. 
  5. Date la forma che desiderate, di hamburger o polpette o anche un gustoso polpettone, che potete cuocere in padella o in umido o al forno, come più vi piace con la stessa procedura che si usa con la carne macinata. 
  6. Se vi piace, potete aggiungere prima di impastare con l'acqua, un cucchiaio di parmigiano grattugiato. 

lunedì 13 ottobre 2014

CIAMBELLE al vino bianco e anice...tipiche romane!!


La semplicità è sempre al primo posto, impariamo a vivere semplice!!
Anche in un piccolo biscotto...fatto di pochi e umili ingredienti...la semplicità e il gusto fanno da sovrani. 
Queste piccole ciambelle sono tipiche dei Castelli Romani, una zona a sud di Roma, ricca di paesi verdeggianti, vigneti, laghi, pane buono, porchetta fumante e gente dal cuore allegro che ama la vita semplice e genuina.
Queste ciambelline sono facili da fare, richiedono pochi ingredienti e sono molto gustose anche se non contengono latte, uova, burro, lievito.....quindi  indicate per chi ha intolleranze alimentari. 

Ingredienti per circa 50 ciambelle:
  • 500 gr di farina bianca
  • 100 gr di zucchero per l'impasto 
  • 50 gr di zucchero a parte per impanare le ciambelle
  • 1 pizzico di sale fino
  • 3 cucchiai di semi di anice
  • 150 gr di olio di oliva extra vergine di oliva 
  • 150 gr di vino bianco 
Procedimento:
  1. In una ciotola mettete la farina, la dose di zucchero per l'impasto, il pizzico di sale, i semi di anice e miscelare gli ingredienti. 
  2. Versate sopra l'olio di oliva e il vino bianco, alternando gradualmente i due ingredienti, e impastate volta per volta fino ad incorporare tutto nell'impasto. 
  3. Impastate bene con le mani e formate una palla che lascerete riposare coperta per 15/30 minuti. 
  4. Nel frattempo preparate la teglia dove andrete ad adagiare i biscotti per la cottura, metteteci sopra un foglio di carta forno e ungetela con un filo di olio di oliva. 
  5. In un piatto mettete lo zucchero per impanare le ciambelle. 
  6. Prendete l'impasto e tagliatelo, poi con le mani formate dei cilindri tubolari che chiuderete all'estremità, date la forma di ciambella, piccola di circa 3 cm di diametro, e passatela nello zucchero da entrambi i lati, poi adagiatele sulla teglia da forno.  
  7. Scaldate il forno a 180° e cuocete per 20 minuti circa fino a completa cottura e doratura. 
  8. Si conservano per molto tempo e sono squisite, morbide e fragranti, provatele!!!