domenica 27 luglio 2014

BAGNO DOCCIA "Lavanda Miele e Avena"


Prima o poi dovevano arrivare!
Cosa? I tensioattivi per auto produrre in casa detergenti. 
Anche se a mio parere restano solo un'alternativa simpatica e divertente, non del tutto economica.....^_^
Prima di usarli studiamoli un pò per capire le regole di base e le caratteristiche di ogni tensioattivo, poi componiamo una buona formula in base al nostro fabbisogno e calcoliamo la percentuale SAL (Sostanza Attiva Lavante contenuta in un detergente). 
Nel tutorial dei tensioattivi si spiega cos'è la Sal, come si calcola la percentuale, quali sono i principali tensioattivi e la loro suddivisione. Per il momento potete riprodurre questo profumatissimo bagno doccia già formulato, che vi soddisferà per la dolcezza che lascia sulla pelle, oltre a sprigionare un'inconfondibile profumo di lavanda che ricorda i meravigliosi campi della Provenza. 

Il procedimento è in un'unica fase
(metodo appreso dalla fantastica Lola, nel forum L'angolo di Lola)
La formula è come sempre per 100 gr di prodotto finito, ma per i bagno doccia e gli shampo consiglio sempre di preparare il doppio o il triplo della dose.
Quindi, preparate un becher capiente perchè andrete a mettere tutto nello stesso contenitore.

Dose per 100 gr - Percentuale SAL: 19,30%

Ingredienti e procedimento:
-------------------------- 1° step
31 gr di Acqua demineralizzata
1,0 gr di Sale fino (addensante, solo se si usa la SLES)
5,0 gr di Miele millefiori (addolcente - con tutte le sue proprietà benefiche)
3,0 gr di Glicerina (umettante, idratante)
0,3 gr di Xantana trasparente (modificatore realogico - gelificante)

Scaldate l'acqua e aggiungete il sale e il miele, fate sciogliete. 
Mettete nel becher la glicerina e disperdete la xantana, miscelate. 
Versate l'acqua sopra la glicerina e miscelate, prima a mano e poi con una breve frullata.

--------------------------- 2° step
30 gr di SLES (Sodium Laureth Sulfate - tensioattivo anionico - primario)
7,5 gr di Caprylyl/Capryl Glucoside (tensioattivo non ionico - addensante e solubizzante)
4,0 gr di Coco glucoside and glyceryl oleate (Lamesoft Po65 - tensioattivo non ionico - surgrassante e viscosizzante)
3,0 gr di Perlante (Tegopearl B48 - mix di tensioattivi - mitigante degli anionici e perlante)
10,0 gr di Cocamidopropyl Betaina (Betaina - tensioattivo anfotero - per mitigare l'aggressività dei tensioattivi anionici)
4,0 gr di Avenolat* (latte di avena e proteine idrolizzate di avena - emolliente, lenitivo, idratante)
0,6 gr di Conservante ad ampio spettro (Cosgard, Phenoniph etc.)

Aggiungete ad uno ad uno gli ingredienti del secondo step, inseriteli in sequenza come da elenco. 
Miscelate a mano delicatamente, senza frullatore, per non sviluppare schiuma in eccesso. 
A questo punto controllate il PH, che deve risultare 5,5 e in caso contrario regolatelo. 

---------------------------3° step
15 gocce di Olio Essenziale di Lavanda (sostituibile secondo i vostri gusti)
5 gocce di Olio Essenziale di Camomilla (sostituibile secondo i vostri gusti)
5 gocce di Fragranza Nivea (sostituibile secondo i vostri gusti)
1 goccia Colorante alimentare in gel - color lilla (sostituibile secondo i vostri gusti) 

Unite gli oli essenziali, la fragranza e il colorante, come ho descritto oppure usate la fragranza che preferite in base ai vostri gusti. 
Miscelate delicatamente e versare in un dispenser. 
Le bollicine e la poca schiuma che si potrebbe formare, sparisce dopo un giorno. 

---------------------------Il detergente per il bagno doccia è pronto!!!

*Avenolat lo trovate da Farmacia Vernile, oppure lo sostituite con proteine idrolizzate della seta. 

SPERO DI ESSERE STATA SEMPLICE E CHIARA.....BUON BAGNO DOCCIA!!!

Nessun commento:

Posta un commento